”deutsch””italiano””english”
Hühnerspielhütte La Baita

Orari di apertura stagione invernale 2018/19!

In dicembre aperto nei weekend a partire dal 15 dicembre 2018!

Dal 26 dicembre 2018 sempre aperto!

Lunedí giorno di riposo!

Il rifugio

Il rifugio nel 1890

Il rifugio nel 1890

Il Rifugio Cima Gallina, eretto nel 1889, si trovava originariamente poco più in basso rispetto all’ubicazione attuale. Questo rifugio privato, il più antico di tutto l’Alto Adige, e la cima che lo sovrasta, sono sempre stati rinomate e ambite mete escursionistiche. Visitate in ogni epoca anche da personalità di rilievo, si sono guadagnate una fama che supera i confini regionali.
Con l’inizio della Prima Guerra Mondiale, l’allora fiorente attività, venendo a mancare il turismo, fallì.

Il nuovo Rifugio Cima Gallina e la sua affermazione come area sciistica

Cinque anni dopo la costruzione della seggiovia di Zirago (1948/1949), fu inaugurata tra il 1954 e il 1955 anche la seggiovia Cima Gallina, che diede nuova vita al turismo della regione, che comprendeva l’allora località di cure Colle Isarco. Il nuovo, nonché odierno, Rifugio Cima Gallina venne collocato poco sopra il luogo originario.
Nel 1964 sorse la così chiamata seggiovia „Hühnerspielhütte - Spitzlift“. Nota a tutti la discesa „Hängebrücke/ Ponte sospeso“, che richiedeva la massima abilità da parte degli sciatori. Negli anni ’80 queste aree sciistiche ebbero notevoli difficoltà finanziarie. La seggiovia Zirago vide la sua fine definitiva già nel 1986. Nel 1991 infine anche il comprensorio sciistico di Cima Gallina dovette chiudere per motivi economici. Nello stesso periodo anche il Rifugio Cima Gallina chiuse provvisoriamente i battenti.

Hühnerspielhütte

Riapertura

Inaugurato nuovamente alla fine degli anni ’90 il Rifugio Cima Gallina viene gestito dal 2006 da Brigitte e Klaus.

Adesso il rifugio, che può essere annoverato indubbiamente tra i più suggestivi e impressionanti punti panoramici dell’intera Alta Valle Isarco, ha riacquistato il valore turistico del 1900, continuando come allora a tutelare la natura e il paesaggio. Tanto in estate quanto in inverno un’escursione fino al Rifugio Cima Gallina è una vera e propria esperienza da vivere.

Una sala davvero suggestiva

La Stube del Rifugio Cima Gallina, tradizionale sala in stile tirolese, ospita circa 45 persone. Il suo aspetto non ha subito quasi nessuna modifica da quello che aveva originariamente la baita costruita negli anni cinquanta. L’atmosfera della Stube invita a fare una pausa e a mangiare qualcosa.

Ad accrescere il fascino particolare del rifugio ci pensano i tipici piatti altoatesini fatti in casa serviti agli ospiti dalla cucina del ristorante bio certificato.

WEBCAM


Ultimi inserimenti del Guestbook

Samstag, 09-12-17 18:41

Carlo Franchini:

Bravissimi Brigitte e Klaus non solo per i fantastici piatti che sapete offrire da veri Gran Gourmet ma anche per l’ambiente familiare e rilassante che avete saputo creare,

leggi tutto

PREVISIONI